Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

PROBLEMI & SOLUZIONI - Seleziona la voce di tuo interesse.

Durante la stagione invernale problemi come tosse, raffreddore, influenza ed altre malattie del tratto respiratorio causate da virus e batteri sono in costante aumento.

Queste condizioni spesso derivano da una cattiva alimentazione, da un sistema immunitario debole e dalla ridotta esposizione alla luce solare. Ma lo sviluppo delle patologie respiratorie non è inevitabile, specialmente se si prendono le misure di prevenzione adeguate.

Un’altra patologia in costante aumento che può colpire l’apparato respiratorio è l’allergia. Per allergia si intende un disturbo del sistema immunitario che si manifesta in una risposta esagerata nei confronti di un antigene o allergene ambientale. Le principali allergie riguardano la cute e le vie respiratorie.

Negli ultimi anni si è rafforzata drasticamente la diffusione di reazioni allergiche probabilmente sia a causa dell'aria sempre più inquinata, sia a causa degli ambienti eccessivamente asettici che impediscono il formarsi degli anticorpi, rendendo quindi il sistema immunitario debole. Le cause dell'insorgere di allergie possono essere anche dovute a una flora intestinale danneggiata da un'eccessiva assunzione di antibiotici, da carenze alimentari o da una dieta monotona e ripetitiva, nella quale si assumono sempre gli stessi alimenti ai quali il sistema immunitario comincerà nel tempo a reagire, ma giocano un ruolo cruciale anche le sostanze chimiche presenti negli alimenti, come pesticidi e conservanti.

Tosse secca

La tosse secca comprende ogni tipo di tosse non accompagnata da espettorato (muco o catarro). Essa è generalmente tipica delle forme di infiammazione bronchiale le cui cause principali sono le infezioni virali e si manifesta con un suono “secco” o “abbaiante”, associato a dolore al petto. La tosse secca può durare diversi giorni (tosse persistente) così come scomparire nel giro di poco tempo. Poiché si tratta di un disturbo assai fastidioso, può essere utile trattarla con rimedi naturali.

Camomilla

Con il nome comune camomilla si posso intendere due piante: Anthemis nobilis L. (Camomilla romana), e Matricaria chamomilla L. (Camomilla comune).

Parti usate:

Per entrambe le specie, le parti da sempre utilizzate sono i fiori, le intere infiorescenze (capitula), le ligule , l’erba e l’olio essenziale (aetheroleum). Quest’ultimo è molt...

Composizione:

Anche i contenuti sono molto simili tra le due specie: principalmente azulene e camazulene, ma anche alfa-bisabololo e apigenina.

Proprietà:

La camomilla romana viene indicata in caso di disturbi digestivi e intestinali. Contrasta i disturbi del ciclo mestruale e contribuisce al rilassamento e al benessere mentale. ...

Enula

Inula helenium L..

Parti usate:

Vengono impiegate nei prodotti salutistici le foglie, la radice radice e il rizoma con le radici.

Composizione:

Nell’Enula troviamo un olio volatile costituito da lattoni, terpeni e azulene. Tra gli altri contenuti sono presenti inulina e steroli (fra cui il beta-sitosterolo).

Proprietà:

La radice e il rizoma associato alla radice vengono utilizzati per favorire la fluidità delle secrezioni bronchiali. Aiutano inoltre la funzione digestiva e l’eliminazione dei g...

Eucalipto

Esistono varie specie di eucalipto, tra quelle dai provati effetti salutistici troviamo Eucalyptus citriodora HOOK, Eucalyptus globulus Labill., Eucalyptus odorata B. et SCH., Eucalyptus smithii BAKER.

Parti usate:

Per tutte le specie dell’Eucalipto nominate si possono utilizzare il legno e le foglie. Inoltre per l’Eucalyptus citriodora, globulus e smhitii si usa anche l’essenza (aether...

Composizione:

Principalmente nelle foglie è presente un olio volatile ricco di tannini, acidi polifenolici (gallico e caffeico) e flavonoidi (quercetina, rutina e iperoside), ma è l’eucalipto...

Proprietà:

Tutte le specie di Eucalipto citate hanno un effetto balsamico, un azione emolliente e lenitiva sulla mucosa orofaringea e contribuiscono a favorire il tono della voce.

Miele

Descrizione:

Il miele è il prodotto dell’alveare quantitativamente più importante e più consumato da sempre. E’ una miscela di fruttosio e glucosio, molto dolce, che le api (Apis mellifera) ...

Fonti alimentari:

Ricavato dagli alveari di api in allevamento, il miele ha qualità diversa in base alle piante circostanti all’alveare: la differenza dei contenuti è notevole tra un miele millef...

Proprietà:

Ricco di zuccheri semplici facilmente assimilabili e metabolizzabili per essere trasformati in energia.

Propoli

Descrizione:

La propoli è il composto più complesso tra i prodotti dell’alveare. Solo di recente se n’è riuscita a identificare meglio la composizione: la frazione principale (50%), chiamata...

Fonti alimentari:

Ricavata dagli alveari di api in allevamento vicino ad alberi ricchi di resine (frassino, quercia, salice, pioppo, pino), la sua composizione varia molto in base alla vegetazion...

Proprietà:

Prodotta dalle api, è costituita essenzialmente da secrezioni resinose che le api raccolgono sugli alberi, mescolandole poi con saliva e cera. Viene titolata in flavonoidi total...

Timo

Thymus serpyllum L. S.L., Thymus vulgaris L..

Parti usate:

Del Timo vengono raccolte e utilizzate le sommità, le foglie e l’olio essenziale (aetheroleum).

Composizione:

Nel timo è presente un olio essenziale ricco di terpeni biciclici e fenolici come il timolo, il carvacolo e il pinene.

Proprietà:

Il timo favorisce la fluidità delle secrezioni bronchiali, contribuendo al benessere di naso e gola. Favorisce inoltre la funzione digestiva, la regolare motilità gastrointestin...

Verbasco

I frutti e gli pseudofrutti della rosa canina vengono indicati per la loro azione di sostegno e ricostituente, per la loro attività antiossidante e per favorire regolarità al transito intestinale.

Parti usate:

Di tutte le specie nominate si utilizzano i fiori e le foglie, per il Verbascum densiflorum, quello phlomoides e il V. thapsus viene usata anche l’erba fiorita.

Composizione:

Nei fiori e nelle foglie della pianta troviamo il catalpolo (molecola di natura iridoide), flavonoidi, saponine e mucillagine.

Proprietà:

I fiori e le foglie del verbasco vengono indicati per favorire la funzionalità delle mucose dell'apparato respiratorio, hanno un’azione emolliente e lenitiva a livello del sist...