Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

PROBLEMI & SOLUZIONI - Seleziona la voce di tuo interesse.

Per parlare di buona circolazione del sangue è necessario un flusso continuo di sangue tra il cuore e le estremità del corpo. Se questa funzione biologica base del flusso sanguigno viene ostacolata il risultato è la cattiva circolazione. I rimedi naturali utilizzati comunemente in cardiologia e medicina naturale possono invertire e aiutare a curare i sintomi della cattiva circolazione o favorire il mantenimento di un apparato cardiovascolare sano.

Per aumentare tonicità ed elasticità del sistema cardio-circolatorio vanno inseriti nella dieta alcuni cibi che, grazie al loro alto contenuto di vitamine C, PP, e K migliorano il metabolismo dei tessuti connettivali e mantengono fluido il sangue. Ad esempio lamponi, more e mirtilli tonificano le pareti venose, i capillari e il cuore. Pomodori e peperoni danno il giusto apporto di minerali (come potassio, fosforo e calcio), vitamina C e A, che hanno effetti antiossidanti.

Anche le bevande giuste possono dare un contributo importante alla salute del sistema circolatorio, ad esempio il tè verde e il tè nero abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

Invece per chi soffre di ipertensione arteriosa, cioè chi ha livelli elevati di pressione sanguigna, sono fondamentali tre aspetti: la dieta, l’attività fisica e la terapia.

È importante sottolineare che la terapia medica da sola non può diminuire i livelli di pressione arteriosa se non viene accompagnata ad una dieta iposodica e da una corretta attività fisica. Solo i pazienti che adottano un cambio di stile di vita hanno successo nel controllo della pressione.

Colesterolo alto

Il colesterolo è un grasso fondamentale per il nostro organismo, e proprio in virtù di questo suo ruolo metabolico di primo piano sarebbe impossibile farne a meno. Per distribuirsi ai vari tessuti il colesterolo circola nel sangue legato a diverse proteine con densità differente, quello legato alle HDL (lipoproteine ad alta densità) viene chiamato “colesterolo buono”, mentre quello legato alle LDL (lipoproteine a bassa densità) è conosciuto come “colesterolo cattivo”. Il colesterolo cattivo è così chiamato per via del suo forte potere aterogeno: se presente in eccesso tende infatti a depositarsi sulle pareti interne delle arterie formando a lungo andare delle placche che ostacolano in maniera più o meno importante il flusso sanguigno. L'effetto negativo del colesterolo LDL è controbilanciato da quello buono o HDL, vero e proprio spazzino che ripulisce le arterie impedendo che si formino depositi. La distinzione fra questi due diversi tipi di colesterolo quindi è fondamentale per capire qual è l’obiettivo principale della dieta. Non si tratterà infatti di ridurre semplicemente il colesterolo totale, ma di migliorare il rapporto tra colesterolo buono HDL e colesterolo cattivo LDL.

Aglio

Allium sativum L.

Parti usate:

Il bulbo, ricco di sostanze di interesse officinale, viene utilizzato sia fresco che essiccato per le preparazioni erboristiche.

Composizione:

Il bulbo dell’aglio è ricco d’olio volatile composto principalmente da Allicina: la sostanza responsabile dell’ odore caratteristico, sprigionato grazie ad una reazione chimica...

Proprietà:

Le proprietà dell’aglio sono molteplici: Viene utilizzato per regolare la funzionalità dell'apparato cardiovascolare e della pressione arteriosa. Per favorire il metabolismo d...

Chitosano

Descrizione:

Il chitosano è un complesso di natura polisaccaridica derivato dalla chitina. In quanto fibra alimentare non viene digerito dallo stomaco umano, inoltre si crede che la sua car...

Fonti alimentari:

La chitina venne trovata per la prima volta nei funghi, ma poi venne individuata anche nelle corazze degli insetti, ad oggi la fonte più utilizzata per ottenere chitina è il gus...

Proprietà:

Il chitosano contribuisce al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue.

Lecitina

Glycine max (L.) MERR.

Parti usate:

Già nella tradizione cinese si utilizzavano i semi e i semi germinati sia per scopi salutistici che alimentari (ci si ricava anche l’olio e la farina di soia).

Composizione:

Il 20% dei semi è costituito da una frazione lipidica (principalmente trigliceridi: acido linoleico, linolenico; e lecitine), questa frazione insieme all’abbondanza di proteine ...

Proprietà:

La soia contribuisce al metabolismo dei lipidi e favorisce il contrasto dei disturbi della menopausa.

Olio di pesce (Omega 3)

Descrizione:

L’olio di pesce è una sostanza di natura lipidica. Ricca di acidi grassi polinsaturi a lunga catena della serie n-3 (omega-3). Altri famosi componenti dell’olio di pesce sono l’...

Fonti alimentari:

L’olio di pesce si trova in quantità variabile in molti animali marini. I pesci che ne sono più ricchi sono i pesci azzurri che vivono nei mari freddi.

Proprietà:

Il DHA contribuisce al mantenimento della funzione cerebrale, della capacità visiva e dei livelli normali di trigliceridi nel sangue. L’EPA e il DHA contribuiscono alla normale...