Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

PROBLEMI & SOLUZIONI - Seleziona la voce di tuo interesse.

Il ciclo mestruale rappresenta una delle manifestazioni più naturali della fisiologia femminile. Se per un periodo viene a mancare oppure se si verificano anomalie nella sua comparsa, può significare che un'armonia è venuta a mancare. Tali anomalie possono manifestarsi con un ciclo scarso e doloroso, oppure troppo abbondante, oppure ancora un ciclo che si presenta ad intervalli irregolari. In questi casi è utile consultare un ginecologo, ma spesso si tratta di uno squilibrio che interessa psiche e corpo e che le proprietà delle piante possono aiutare a colmare.

In menopausa invece, l'assenza di estrogeni provoca sintomi di varia gravità: vampate di calore, atrofia dei genitali e delle mammelle, sudorazione, secchezza vaginale, irritabilità, depressione ed osteoporosi dovuta alla perdita di calcio dall'osso. E’ importante ricordare però che la menopausa non è una malattia: essa, infatti, è un periodo fisiologico che compare nella vita di ogni donna, così come la pubertà e la gravidanza. In ognuno di questi periodi della vita femminile intervengono variazioni dell'equilibrio ormonale, che logicamente portano delle modificazioni, anche importanti, nell'organismo stesso.

Il segnale che sta iniziando la menopausa è un'irregolarità del ciclo mestruale, conseguenza del cambiamento ormonale in atto, che può saltare qualche mese, o anche diventare più o meno abbondante. Ma proprio perché la menopausa non è una malattia, può essere trattata in modo naturale. Non parliamo infatti di terapia, ma di trattamento e di prevenzione dei disturbi ad essa correlati.

Affina la tua ricerca selezionando una delle esigenze:

Menopausa Mestruazioni irregolari Sindrome premestruale Vampate di calore

Vampate di calore

Le vampate di calore sono la manifestazione più tipica della menopausa dovuta a cambiamento dei livelli ormonali. Esse si mostrano in circa il 75% delle donne in post-menopausa. Il periodo di comparsa della manifestazione comprende circa 1-2 anni precedenti l'ultimo periodo mestruale arrivando sino a 5 anni successivi. Le vampate di calore vengono solitamente percepite come una sensazione di forte calore con sudorazione e aumento dei battiti cardiaci e durano in genere 3 minuti. La sensazione di calore comincia dal volto o da volto e petto, sebbene possa apparire anche altrove, come alla nuca, per poi diffondersi in tutto il corpo. Tutte le parti interessate mostrano arrossamento e, al termine della sensazione di calore, la persona suda o viene colpita da improvvisi tremiti di freddo.

Agnocasto

Vitex agnus-castus L.

Parti usate:

I frutti, piccoli e di colore rosso scuro, assieme alle foglie e alle radici vengono utilizzati per preparazioni erboristiche come compresse e tisane.

Composizione:

Dal frutto essiccato si ricava un olio essenziale contenente soprattutto pineni, limonene e flavonoidi. I fiori invece sono costituiti maggiormente da due ormoni: il progestero...

Proprietà:

I fiori dell’agnocasto sono utilizzati per contrastare i disturbi del ciclo mestruale.