Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Problemi di fegato

Problemi di fegato

Dossier - Problemi di fegato



Le Festività natalizie rappresentano, dal punto di vista alimentare, il periodo in cui si compiono i maggiori disordini, oltretutto concentrati in un periodo di tempo assai breve. Si introduce in genere una notevole quantità di cibi ricchi di grassi saturi come salumi, fritti e dolciumi vari, che impegnano fortemente l'apparato digerente mettendolo a dura prova. Oltretutto non è solo la qualità dei cibi ad essere errata ma è anche la loro quantità che sovraccarica stomaco e fegato. In particolare è il fegato che deve sobbarcarsi un lavoro straordinario, in seguito al quale spesso va incontro ad un deficit funzionale chiamato insufficienza epatica.

L'insufficienza epatica consiste nella difficoltà del fegato a svolgere una o più delle numerosissime funzioni tipiche di quest'organo. I sintomi sono aspecifici e in genere sono rappresentati da disturbi digestivi, lievi dolori al fianco destro sotto le costole e tendenza alla stipsi. L'insufficienza epatica può essere causata da molti fattori tra cui infezioni virali (epatite), alimentazione scorretta, alcoolici, farmaci, sostanze tossiche e in parte anche stress. Essa è spesso accompagnata dall'insufficienza digestiva, legata anche a malattie dello stomaco e delle vie biliari, e caratterizzata da digestione lenta e difficoltosa, gonfiore addominale, frequenti eruttazioni dopo il pasto, sonnolenza e talvolta cefalea.

Ecco quindi che con la fine delle festività natalizie è opportuno riprendere un'alimentazione corretta e un trattamento disintossicante e depurativo del fegato. Alcune piante medicinali, come il Carciofo, il Cardo mariano e il Tarassaco, sono assai utili a questo scopo.

08-11-2013

Potrebbe interessarti anche: