Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Studi clinici sul Carciofo

Studi clinici sul Carciofo

Dossier - Studi clinici sul Carciofo



L'effetto dell'estratto secco titolato di carciofo su pazienti con colite spastica e disturbi digestivi

E' stato fatto uno studio clinico per valutare l'effetto dell'estratto secco titolato di carciofo su un gruppo di pazienti con colite spastica e con forti disturbi digestivi. Essi ricevevano per bocca un estratto di carciofo o un placebo per un periodo di 6 settimane, e la valutazione era fatta basandosi su due questionari sintomatologici, uno compilato dai pazienti e l'altro dai medici sperimentatori prima e dopo la terapia. Al termine della sperimentazione il 96% dei soggetti del gruppo carciofo aveva un miglioramento clinico sensibile, mentre questo si verificava solo nel 35% dei pazienti del gruppo placebo. Nessun paziente ha avuto rilevanti effetti collaterali.

L'effetto dell'estratto secco titolato di carciofo in pazienti con intensi disturbi digestivi

Uno studio clinico ha valutato l'effetto dell'estratto secco titolato di carciofo in pazienti con intensi disturbi digestivi. Sono stati arruolati 247 pazienti, che ricevevano per bocca 640 mg al giorno di estratto secco di carciofo titolato al 4% in acido caffeilchinico o un placebo per 1 mese. La valutazione era fatta misurando l'intensità dei disturbi digestivi tramite delle scale apposite prima e dopo la terapia. Valutando i punteggi delle scale utilizzate si è visto che i pazienti del gruppo carciofo avevano un miglioramento dei sintomi nettamente migliore di quello osservato nei soggetti del gruppo placebo. Non sono stati registrati effetti collaterali degni di nota. Lo studio conclude che l'estratto di carciofo è più efficace del placebo nell'alleviare i disturbi digestivi anche se intensi.

Altri studi

Altri studi clinici hanno confermato i dati degli studi riassunti prima, mostrando che l'estratto secco titolato di carciofo riduce i disturbi digestivi, e protegge il fegato, senza provocare effetti collaterali rilevanti.

08-11-2013

Potrebbe interessarti anche: