Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Contro virus e batteri: più forza alle difese

Contro virus e batteri: più forza alle difese

Dossier - Contro virus e batteri: più forza alle difese



Con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, arrivano anche i disturbi stagionali. Questi disturbi comprendono influenza, raffreddori, bronchiti, mal di gola. Sono definiti anche sindromi da raffreddamento e si manifestano quando il freddo e l'umidità indeboliscono il sistema immunitario, rendendolo più esposto all'attacco di virus e batteri.
Il sistema immunitario, infatti, protegge l'organismo dall'attacco degli antigeni, agenti estranei nocivi, tra cui virus e batteri, producendo molecole altamente specializzate come gli anticorpi.
Gli anticorpi sono prodotti dai globuli bianchi. Ogni anticorpo è in grado di riconoscere uno specifico antigene e legarsi a lui per impedirgli di riprodursi. Quando questo avviene, l'anticorpo segnala la presenza dell'intruso al sistema immunitario perché venga rimosso.
La prima linea di difesa dell'organismo è costituita dalla pelle e dalle mucose, tra cui quelle delle vie respiratorie. Le mucose secernono sostanze, come muco e saliva, che contengono sostanze antibatteriche ed enzimi che impediscono alle cellule estranee di penetrare.
Se un virus o un batterio riescono comunque a superare queste prime barriere, il sistema immunitario attiva altri organi, come il timo, la milza, il midollo osseo, il fegato e il sistema linfatico. Questi organi producono diverse sostanze in gradi di fronteggiare gli attacchi esterni.

13-11-2013

Potrebbe interessarti anche: