Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Effetti collaterali dell'Echinacea

Effetti collaterali dell

Dossier - Effetti collaterali dell'Echinacea



Effetti collaterali: può dare allergia in pazienti affetti da intolleranza alle Asteraceae. Va quindi usata con cautela in pazienti allergici.

Cotroindicazioni: Se usata per periodi superiori a 8 settimane e a dosi elevate questa pianta può dare problemi di fegato, per cui non dovrebbe essere usata in pazienti con evidenti problemi di fegato.

Interazioni farmacologiche: può potenziare l'effetto negativo sul fegato di farmaci epatotossici come steroidi anabolizzanti, amiodarone, metotrexate e ketoconazolo.

Tossicologia: La somministrazione di 1 g. di estratto di echinacea per Kg. di peso per giorno per 1 mese nel ratto non ha dato luogo a danni evidenti.
Può essere usata in gravidanza, durante l'allattamento e in età pediatrica.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: