Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Gli altri disturbi da raffreddamento

Gli altri disturbi da raffreddamento

Dossier - Gli altri disturbi da raffreddamento



Oltre all'influenza, ci sono diversi altri disturbi tipici della stagione fredda.
Il più comune è il raffreddore, l'infiammazione delle vie aeree superiori. È un'infezione virale molto contagiosa e ha le stesse modalità di infezione dell'influenza: il contatto con le goccioline emesse con starnuti e colpi di tosse. Il raffreddore può essere provocato a oltre 200 tipi differenti di virus. Naso chiuso, starnuti frequenti, malessere generale, tosse, mal di gola e febbre leggera sono i sintomi più comuni. Sono molto simili a quelli dell'influenza, ma sono molto più attenuati.
Il raffreddore può durare pochi giorni o anche protrarsi per diverse settimane.
Anche la tosse è molto frequente nel periodo invernale. È provocata da un'infiammazione dei bronchi, che può avere sia origine batterica che virale. Può essere grassa, cioè con catarro, o secca.
La faringite è un'infiammazione acuta della faringe, il canale che collega la bocca e l'esofago. Può essere causata da virus e da batteri. Si presenta con irritazione della gola, deglutizione dolorosa, raucedine, ingrossamento delle ghiandole del collo, febbre, dolori muscolari e articolari, mal di testa. La gravità e la durata dei sintomi dipendono dal tipo di infezione, ma di norma scompaiono in quattro o cinque giorni.
La laringite è un'infiammazione della laringe, il condotto che porta l'aria ai bronchi.
Anch'essa essere di origine virale o batterica. Spesso si presenta in associazione ad altre malattie da raffreddamento come il raffreddore o l'influenza.
I sintomi sono: secchezza e bruciore alla gola, tosse secca, alterazioni della voce. Può esserci anche qualche linea di febbre.

13-11-2013

Potrebbe interessarti anche: