Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

La fitoterapia per combattere i malesseri invernali

La fitoterapia per combattere i malesseri invernali

Dossier - La fitoterapia per combattere i malesseri invernali



I prodotti fitoterapici adatti a combattere e a prevenire disturbi come l'influenza e il raffreddore sono soprattutto quelli in grado di potenziare le difese immunitarie e quelli con azione antivirale e antibatterica.
L'echinacea è un potente immunostimolante, è cioè in grado di migliorare la capacità del sistema immunitario di difendersi dagli attacchi di agenti esterni. Aumenta infatti la produzione di globuli bianchi e la loro capacità di inglobare e distruggere batteri e virus. Ha anche proprietà antibiotiche, antivirali ed antinfiammatorie.
La rosa canina, una specie di rosa selvatica, è una fonte naturale di vitamina C. Ne contiene concentrazioni fino a 100 volte superiori rispetto agli agrumi. Questa vitamina, detta anche acido ascorbico, è fondamentale per la nostra salute: oltre a migliorare le difese immunitarie, ha un'azione antiossidante.
L'associazione fra echinacea e rosa canina è particolarmente indicata in questa stagione, per rinforzare le difese naturali.
La propoli ha una grande capacità antinfettiva. È prodotta dalle api, mescolando la resina degli alberi con saliva e cera. Viene usata per la disinfezione dell'alveare. Il principio attivo più importante della propoli è la galangina, a cui vanno attribuite le principali attività benefiche della propoli, quella antibatterica e antiviale. Gli studi dimostrano che è particolarmente efficace contro i virus e ei batteri che attaccano le vie respiratorie: nel caso dei batteri, rallenta le capacità di riprodursi delle cellule infette, mentre nel caos dei virus riesce a limitarne il potere infettante.
Per combattere i vari malanni di stagione, la propoli può essere utilizzata insieme ad altri prodotti.
L'eucalipto ha un'azione balsamica e antiespettorante, quindi è indicato per le infezioni delle prime vie aeree, come la tosse e il mal di gola. In caso di tosse sono molto indicati la malva, che protegge le mucose delle vie respiratorie e ha un'azione emolliente, e il verbasco, che fluidifica il catarro e riduce le infiammazioni.

13-11-2013

Potrebbe interessarti anche: