Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Studi clinici sull'Echinacea

Studi clinici sull

Dossier - Studi clinici sull'Echinacea



Sono stati condotti quasi 50 studi clinici sull'effetto sia preventivo sia curativo dell'echinacea contro le malattie infettive delle prime vie respiratorie. Essi indicano che dal punto di vista curativo l'estratto secco titolato di echinacea è poco efficace, mentre è assai più attivo come preventivo di queste malattie. Studi fatti su bambini affetti da pertosse hanno evidenziato che l'estratto di questa pianta è in grado di ridurre la durata della malattia a cinque giorni attenuandone nettamente i sintomi.

Uno studio clinico ha arruolato 302 soggetti senza infezioni acute a carico dell'apparato respiratorio al momento dell'arruolamento, che ricevevano per bocca un estratto etanolico di echinacea angustifolia o un placebo per un periodo di 12 settimane. Nel gruppo trattato con echinacea l'incidenza di infezioni respiratorie è stata del 29,3% e in quello placebo del 36,7%. Inoltre il tempo di guarigione dei soggetti del gruppo echinacea era significativamente più breve rispetto a quello osservato nel gruppo placebo. Effetti collaterali di lieve entità sono comparsi in 18 pazienti del gruppo echinacea angustifolia e in 11 pazienti di quello placebo. Questo studio indica che l'effetto di un estratto secco di echinacea è superiore al placebo di circa il 20% nel contrastare l'insorgenza delle malattie da raffreddamento delle prime vie aeree e nel favorirne la guarigione.

Uno studio clinico ha valutato l'effetto della polvere micronizzata di Echinacea sulle malattie infettive delle prime vie aeree. Sono stati arruolati 148 soggetti, che avevano una malattia infettiva non complicata delle prime vie aeree di recente insorgenza, che ricevevano per bocca 1 g. di polvere di echinacea o un placebo per 10 giorni. La valutazione era fatta misurando l'intensità dei sintomi accusati dai pazienti. La durata media del fatto infettivo era di 6,01 giorni sia nel gruppo echinacea sia in quello placebo, mentre anche l'intensità dei sintomi era praticamente identica tra i due gruppi. Lo studio conclude affermando che la polvere micronizzata di echinacea non è superiore al placebo nel trattamento di persone con malattie infettive delle prime vie aeree.

Uno studio clinico ha valutato la capacità dell'echinacea purpurea di prevenire l'infezione da Rhinovirus tipo 39 (uno dei virus tipici del raffreddore). Sono stati arruolati 48 soggetti apparentemente sani, che ricevevano il succo di echinacea alla dose di 2,5 ml o un placebo 3 volte al giorno per 7 giorni prima e per 7 giorni dopo l'inoculazione del virus suddetto. Si valutava l'intensità dei sintomi nasali e la coltura virale nel secreto nasale per valutare la presenza del virus. Si è visto che la malattia si sviluppava nel 58% dei soggetti trattati con l'echinacea e nell'82% di quelli che ricevevano il placebo. Peraltro l'estratto di echinacea non modificava l'intensità e la durata della sintomatologia quando questa si verificava.

Una analisi scientifica degli studi nell'uomo ha valutato l'effetto dell'echinacea nella prevenzione e nel trattamento delle malattie infettive delle prime vie aeree. Sono comparsi finora 322 studi, ma solo 9 di questi soddisfano i requisiti qualitativi richiesti dalla letteratura internazionale. Di questi 6 hanno fornito risultati migliori del placebo e 3 risultati non migliori del placebo. Tutti e tre gli studi con esito negativo riguardavano l'uso dell'echinacea nel trattamento delle malattie infettive delle prime vie aeree. La metanalisi conclude affermando che sulla base degli studi rigorosi finora pubblicati non ci sono dati certi di efficacia per l'estratto di Echinacea come curativo, mentre è migliore come preventivo.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: