Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Azione della Serenoa repens sulla prostata

Azione della Serenoa repens sulla prostata

Dossier - Azione della Serenoa repens sulla prostata



L'estratto di Serenoa repens ha dimostrato di avere azione antagonista nei confronti degli ormoni androgeni. 

Tale effetto provoca inibizione dell'enzima che controlla la trasformazione del testosterone in diidrotestosterone, che è la forma realmente attiva dell'ormone sessuale maschile. Inoltre sembra che i costituenti della pianta si leghino ai recettori per gli androgeni presenti nel tessuto prostatico e nel prepuzio, riducendo così il legame del testosterone ai suoi recettori.

Questo effetto antiandrogenico avviene senza influenzare le concentrazioni di testosterone e di gonadotropine (LH e FSH), gli ormoni prodotti dall’ipofisi che controllano la produzione degli ormoni sessuali maschili e femminili nel sangue e senza disturbare il sistema degli ormoni sessuali.

Sono stati fatti numerosi studi clinici su pazienti con ipertrofia prostatica benigna non grave, trattati con 320 mg. al giorno per bocca di estratto lipidico titolato di Serenoa o con un placebo per 2 o 3 mesi, allo scopo di valutarne l'effetto sui sintomi tipici di questi soggetti. Venivano valutati i sintomi soggettivi quali minzione dolorosa, minzione notturna, getto urinario e residuo vescicale post-minzionale prima e dopo la terapia. Nei gruppi che prendevano l'estratto titolato di Serenoa vi erano, al termine della sperimentazione, miglioramenti della minzione notturna del 45%, del residuo postminzionale del 42% e del getto urinario del 50%, mentre nei gruppi placebo i miglioramenti erano quasi insignificanti. Non vi sono mai stati effetti collaterali degni di nota.

Altri studi clinici rigorosi hanno anche paragonato l’effetto curativo a livello prostatico della Serenoa con quello dei farmaci di sintesi più utilizzati a questo scopo come la finasteride e i cosiddetti farmaci alfa bloccanti. Si è visto che l’efficacia dell’estratto titolato di Serenoa era solo leggermente inferiore a quella di questi farmaci e che la sua tollerabilità era migliore, soprattutto per cure molto prolungate nel tempo.

Recentemente è stato fatto uno studio clinico che ha dimostrato che l’estratto titolato di Serenoa è utile nel combattere l’alopecia androgenica, cioè la perdita di capelli nell’uomo legata agli ormoni androgeni, favorendo l’arresto della caduta dei capelli e una loro parziale ricrescita. In ciò è simile alla finasteride.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: