Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Le proprietà della Serenoa repens

Le proprietà della Serenoa repens

Dossier - Le proprietà della Serenoa repens



Studi clinici hanno dimostrato l'efficacia della Serenoa repens nel trattamento della ipertrofia prostatica benigna. 

L'ipertrofia prostatica benigna è un ingrossamento della prostata piuttosto comune negli uomini dai 50 anni in su. Le cause di questo disturbo non sono precise, ma di sicuro sono legate soprattutto all'andropausa e ai cambiamenti ormonali legati a questa stagione della vita maschile.

La sua incidenza è piuttosto alta. E' presente in quasi il 50% degli uomini che hanno superato i 50 anni di età e nel 75% degli uomini che hanno superato gli 80 anni.

Le dimensioni della prostata delle persone che soffrono di questo disturbo possono superare anche di tre volte le dimensioni normali.

L'aumento del volume provoca un restringimento dell'uretere, il canale attraverso il quale viene espulsa l'urina proveniente dalla vescica. Naturalmente questo può provocare danni all'apparato genitourinario con conseguenze variabili a seconda dello stadio del problema.

Il primo sintomo dell'ipertrofia prostatica è la difficoltà a urinare che deriva dalla compressione dell'uretere. La minzione diventa intermittente e molto debole. Questo ha delle ripercussioni anche sulla vescica che è sottoposta a maggiore stress e perde efficienza. L'urina tende a ristagnare creando le premesse per eventuali infezioni o per la formazione di calcoli.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: