Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Controindicazioni e interazioni dell'Aglio

Controindicazioni e interazioni dell

Dossier - Controindicazioni e interazioni dell'Aglio



Azione prevalente: prevenzione della malattia aterosclerotica in quanto dotato di azioni di riduzione del colesterolo, antiaggregante piastrinica e antiossidante/antiradicalica.
Altre azioni: ipotensiva, anti-infettiva.
Indicazioni principali: dislipidemie lievi o moderate, preventivo della malattia aterosclerotica, ipertensione arteriosa lieve o moderata
Effetti collaterali: Dosi elevate di aglio possono portare a nausea e talvolta a vomito a diarrea. Sono anche state osservate reazioni allergiche in forma di dermatiti da contatto.
Controindicazioni: E\' sconsigliato nei pazienti anemici, in quelli che soffrono di ulcera peptica e/o gastrite acuta, in quelli che hanno allergie di qualsiasi origine, in gravidanza e durante l\'allattamento. Non è indicato in età pediatrica.
Interazioni con farmaci: Può potenziare l\'azione degli antiaggreganti piastrinici, degli anticoagulanti e dei farmaci ipotensivi, in particolare di quelli ad azione vasodilatatoria. Uno studio ha indicato che l’allicina può ridurre il trasporto del farmaco ritonavir, un antivirale usato per combattere il virus dell’AIDS, nelle cellule intestinali e dunque il suo assorbimento.
Dati tossicologici: è una pianta priva di evidente tossicità, dal momento che, nel ratto, anche dosi molto elevate e pari a 2 g per kg di peso per bocca per un periodo di 6 mesi, non hanno prodotto segni di tossicità generale e organica, ad eccezione di una riduzione del numero dei globuli rossi e della concentrazione di emoglobina.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: