Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Cibi e bevande che favoriscono l’insonnia

Cibi e bevande che favoriscono l’insonnia

Dossier - Cibi e bevande che favoriscono l’insonnia



L’alimentazione può favorire l’insorgere dell’insonnia, soprattutto nei soggetti predisposti. La digestione, inoltre, è un processo impegnativo per il corpo, deve quindi avvenire lontano dalle ore notturne in cui il corpo è impegnato in altre operazioni. 

Una regola valida per tutti è quella di non cenare tardi e consumare pasti serali leggeri.

Chi soffre d’insonnia dovrà porre particolare attenzione anche ai cibi e alle bevande che sceglierà.
Ad esempio dovrà evitare cibi grassi, speziati, ricchi di sale. Tra le bevande dovrà evitare le bevande alcoliche, caffè e che contengono caffeina (cola, tè, energy drinks).


Bibliografia

  • The Insomnia Solution: The Natural, Drug-Free Way to a Good Night’s Sleep, Michael Krugman, Warner Books 2005.
  • Insomnia: A Clinician’s Guide to Assessment and Treatment, Charles M. Morin, Colin A. Espie, Kluwer Academic Publishers, 2003.
  • Come vincere l’insonnia, Ezio Sanavio, Giunti Editore, 2005
  • Insonnia. Cure naturali per combatterla, Sergio Segantini, Giunti Demetra, 2007.
  • Saper dormire, Danielle Teszner, Fabbri Editore, 2005.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: