Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Angelini S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Angelini S.p.A. impiega cookie di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Proseguendo la navigazione sul sito mediante l’accesso a qualunque sua area o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un’immagine o di un link) acconsentirai all’uso dei cookie. Al seguente link troverai la nostra informativa estesa sui cookie con la descrizione delle categorie presenti e i link con le informative delle terze parti quali titolari autonomi del trattamento nonché avrai la possibilità di decidere quali cookie autorizzare ovvero se negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie.

Cure naturali contro l'intestino irritabile (1)

Cure naturali contro l

Dossier - Cure naturali contro l'intestino irritabile



La sindrome del colon irritabile (detta anche intestino irritabile) è un problema che riguarda circa il 20% della popolazione italiana, soprattutto le donne. E’ il disordine più frequente dell’apparato digerente ed è in continuo aumento. 

E’ stata per lungo tempo chiamata anche “colite" o "colite spastica", ma si tratta di un termine sbagliato, perché non si tratta di una infiammazione, ma di un’alterazione della normale funzione dell'intestino.
Non è un disturbo grave, ma la sua presenza ha un impatto negativo sulla qualità della vita.

Le cause che possono provocare la sindrome del colon irritabile non sono ancora state individuate. Abitudini alimentari scorrette la possono scatenare o aggravare, ma non ne sono la causa diretta. L’unica causa certa sono le situazioni di stress psicologico, di ansia e di agitazione. Lo stress può, infatti, alterare la motilità del tratto gastro-intestinale e, in particolare, del colon.

Il colon è la porzione più lunga dell’intestino crasso. Le sue attività fondamentali sono due: estrarre le sostanze minerali dai residui di cibo che lo attraversano e concorrere alla formazione delle feci, grazie alla sua motilità e alla presenza della flora batterica intestinale.

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: