Web Analytics
Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, Acraf S.p.A. utilizza dei cookie (piccoli file salvati sul tuo hard disk). Acraf S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Olio di Enotera contro le rughe

Olio di Enotera contro le rughe

Dossier - Olio di Enotera contro le rughe



La pianta, originaria dell'America del Nord, è molto diffusa nelle zone costiere mediterranee e atlantiche ed è coltivata nel Regno Unito per la produzione di semi, che ne costituiscono la droga (1). Essa contiene fino al 25% di un olio ricco in acidi grassi insaturi tra cui acido gamma-linolenico (8-14%), acido linoleico (65-80%) e acido oleico (6-11%).

L'olio di enotera entra nella formulazione di numerosi prodotti cosmetici che mirano a preservare l'elasticità dell'epidermide e prevenire l'insorgenza delle rughe.

Alcune pubblicazioni mediche internazionali, tra cui quella citata (2), evidenziavano che, nelle donne soggette alla sindrome premestruale, i livelli serici di tutti i metaboliti dell'acido linoleico e in particolare i livelli di gamma-linolenico risultano più bassi del normale, suggerendo un difetto nella conversione dell'acido linoleico.

Un altro studio contro placebo dimostrava che le prostaglandine possono giocare un ruolo importante nella patofisiologia della sindrome premestruale (3). Molti lavori hanno perciò valutato l'utilità dell'olio di enotera nell'ambito di tale sindrome, concludendo che l'olio in questione è utile nelle mastodinie leggere (tensione al seno) che caratterizzano la sindrome premestruale.

Tuttavia, alcuni studi clinici contro placebo e con rigidi criteri d'inclusione mostravano che nella maggior parte dei casi il miglioramento dei sintomi non era clinicamente significativo (1).
Ulteriori trials clinici sono dunque necessari, come spesso accade per i prodotti naturali.
Non è stato rilevato sinora nessun evento avverso associato all'assunzione di olio di enotera, commercializzato sin dagli anni settanta come integratore nutrizionale in molti paesi del mondo.


Bibliografia

Disturbi femminili, un aiuto dalle piante
Di Laura Bernardi

Tratto da Farmacia News 2005

  1. Bruneton J, Phytotherapie pharmacognosie plantes medicinales, Tec. & Doc., 1999
  2. Brush M.G. et al., Am. J. Obstet. Gynecol. 150 (4): 363-6, 1984
  3. Poulakka J. et al., J. of Reproductive Medicine 30 (3): 149- 53, 1985
  4. Chevallier A., Encyclopedia of Medicinal Plants, New York, NY: DK publishing 149, 1996
  5. Kuruuzum-Uz A.E. et al., Phytochemistry 63: 959-64, 2003
  6. Taylor M., Clin. Obstet. Gynecol. 44: 853-63, 2001
  7. Leung A.Y., Encyclopedia of Common Natural Ingredients, New York 151, Wiley and Sons, 1996
  8. Huddleston M., Jackson E.A., J. Fam. Pract. 50: 298, 2001
  9. Brinker F., J. Naturopathic Med. 7: 11-26, 1996
  10. Campanini E., Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Tecniche Nuove, 1998
  11. Modificato da Cagnola C., Botticelli A.M., La salute foglia per foglia, Mondadori 1998

14-11-2013

Potrebbe interessarti anche: